Genetica
Mutazione del gene MTHFR
Malattie Genetiche
Le malattie genetiche
Fibrosi cistica
Fibrosi cistica e fertilità
Malattie monogeniche
Malattie cromosomiche
Determinazione del sesso
Determinazione del sesso maschile
Determinazione del sesso femminile
Rischi ambientali in gravidanza: pesticidi e detergenti
Ambiguità sessuali
Ambiguità sessuali: l'Intersessualità
Eredità mitocondriale
Mutazioni genetiche
Mutazioni cromosomiche
Analisi molecolari
Test di paternità
Malattie Congenite
Malattie congenite
Prevenzione dei difetti congeniti
Difetti congeniti
Difetti congeniti più comuni
Genetica ed Ereditarietà
Ereditarietà
Ereditarietà e rischio
Patrimonio genetico
Identità genetica
Affinità e differenze genetiche
DNA e dintorni
Il DNA
I cromosomi
La cellula
Le proteine

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Genetica / Il sesso maschile
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=159

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Il sesso maschile

letto 6811 volte | autore: Sebastiana Pappalardo, biologa (vai al curriculum)

         

Lo sviluppo maschile

> maschio, tarda VI settimana
l'evento cruciale che determina se l'embrione si trasformerà in un maschio o in una femmina ha luogo nella seconda metà della sesta settimana di gravidanza. Se il cromosoma Y è presente nelle cellule ormonali, si attiverà un gene contenuto nel cromosoma SRY, dando così inizio a una reazione chimica a catena che stimolerà altri geni e la produzione di ormoni maschili. In presenza del cromosoma X, o in assenza del gene SRY nel cromosoma Y, l'embrione si trasformerà in una femmina.

> maschio, VIII settimana
i cordoni sessuali primari, ora chiamati cordoni dei testicoli, dopo la crescita avvenuta nelle ultime settimane si estendono fino al tessuto circostante. I cordoni sono ora fusi insieme per formare una rete che più tardi si collegherà al condotto wolffiano nei testicoli in via di sviluppo. Le cellule di questa area secernono ormoni, incluso il testosterone. Gli ormoni provocano la degenerazione del canale di Muller, che continuerà invece a svilupparsi nella femmina, e porterà i genitali esterni a trasformarsi in un pene. Inoltre, gli ormoni segnaleranno ad altre aree del corpo di sviluppare le caratteristiche sessuali secondarie (distribuzione del tessuto adiposo, ecc.)

> maschio, IX settimana
le caratteristiche sessuali maschili cominciano ad apparire nei genitali, e nelle settimane a venire i bordi del solco uretrale si fonderanno per formare l'uretra, l'area labioscrotale si fonderà per formare lo scroto, e il pene si allargherà e si allungherà

> maschio, XVI settimana
i cordoni testicolari, che contengono le cellule germinale, sono ora collegati al condotto wolffiano. Molto più tardi, durante la pubertà, le gellule germinali si differenzieranno, trasformandosi in sperma. Dopo la pubertà, i testicoli produrranno ogni giorno circa 300 milioni di spermatozoi

Dal concepimento alla determinazione del sesso

Determinazione del sesso maschile

venerdì 14 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes