Genetica
Mutazione del gene MTHFR
Malattie Genetiche
Le malattie genetiche
Fibrosi cistica
Fibrosi cistica e fertilità
Malattie monogeniche
Malattie cromosomiche
Determinazione del sesso
Determinazione del sesso maschile
Determinazione del sesso femminile
Rischi ambientali in gravidanza: pesticidi e detergenti
Ambiguità sessuali
Ambiguità sessuali: l'Intersessualità
Eredità mitocondriale
Mutazioni genetiche
Mutazioni cromosomiche
Analisi molecolari
Test di paternità
Malattie Congenite
Malattie congenite
Prevenzione dei difetti congeniti
Difetti congeniti
Difetti congeniti più comuni
Genetica ed Ereditarietà
Ereditarietà
Ereditarietà e rischio
Patrimonio genetico
Identità genetica
Affinità e differenze genetiche
DNA e dintorni
Il DNA
I cromosomi
La cellula
Le proteine

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Genetica / Che cos'è una cellula
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=183

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Che cos'è una cellula

letto 9700 volte | autore: Sebastiana Pappalardo, biologa (vai al curriculum)

         

La cellula è l'unità strutturale e funzionale che sta alla base di tutti gli esseri viventi.

Presente in tutti i tessuti del corpo umano in miliardi di esemplari, la cellula consente la vita, il movimento, la nutrizione, la crescita e la riproduzione. Le cellule degli organismi si legano e formano strutture organizzate: tessuti, organi, sistemi, e infine l'intero organismo. Le cellule si riproducono dividendosi in due cellule identiche (mitosi). Alcune cellule del corpo umano muoiono e si rinnovano rapidamente, mentre altre hanno la nostra stessa età: per esempio, le cellule della pelle vivono circa un mese, quelle ossee circa 30 anni, e le cellule nervose per tutta la nostra vita, perché non si riproducono.

Il DNA si trova nelle cellule, l'unità vivente più piccola del nostro corpo e insieme il più piccolo singolo organismo vivente. Le cellule contengono le informazioni che determinano la loro stessa funzione: questa informazione è presente sotto forma di DNA, l'acido desossiribonucleico, contenuto nei cromosomi posti all'interno del nucleo delle cellule. Si distinguono due tipi di cellule: sono eucariote le cellule che hanno un nucleo (sono queste le cellule degli animali e delle piante…), mentre le cellule procariote come i batteri ne sono prive e possiedono solo un'area nucleare. La parte più importante della cellula è rappresentata dal nucleo, rivestito di una membrana che serve a non far fuoriuscire il materiale che vi è contenuto; tuttavia la membrana è dotata di pori, che consentono ad alcune sostanze come l'RNA (acido ribonucleico) di entrare nel citoplasma. All'interno del nucleo (nelle cellule eucariote) o dell'area nucleare (nelle cellule procariote) si trovano i cromosomi. I cromosomi sono lunghi segmenti di DNA che contengono alcuni geni. I geni non sono altro che porzioni del segmento del DNA, e contengono le informazioni genetiche della cellula. Nelle cellule eucariote sono presenti cromosomi multipli, e ciascuno di essi è parte di una coppia. Entrambi i cromosomi di una coppia contengono i geni di uno stesso carattere; tuttavia, una cellula procariota ha un solo lungo cromosoma circolare che li contiene tutti. Le cellule del corpo umano sono eucariote e contengono 23 coppie di cromosomi, mentre altri organismi hanno più o meno coppie di cromosomi (per esempio i pomodori ne contengono 12, i topi 20, i cani 39…).

Le cellule sono in grado di mantenersi funzionali grazie a una serie di "piccole macchine" chiamate organuli, e possono specializzarsi nell'eseguire nell'organismo una particolare funzione, solitamente in un tessuto più ampio costituito da molte cellule che lavorano insieme; è il caso per esempio delle cellule nervose, che operano come parte del sistema nervoso trasmettendo i messaggi al sistema nervoso attraverso il cervello, o come accade per le cellule della pelle, che proteggono l'organismo dall'acqua e dagli agenti patogeni presenti nell'aria. All'interno dei tessuti le cellule combinano i loro sforzi per una causa comune, e sarà proprio il compito della cellula specializzata a determinarne la specializzazione, dato che cellule diverse sono adatte a scopi diversi, come in questi esempi: le cellule dei muscoli sono lunghe e flessibili, e la loro natura elastica permette di eseguire movimenti fluidi; alcune cellule dei globuli bianchi contengono potenti enzimi digestivi capaci di eliminare gli agenti patogeni scomponendoli, e le cellule del fondo dell'occhio sono sensibili allo stimolo della luce e perciò sono in grado di interpretare le differenze dell'intensità luminosa che sarà poi a sua volta interpretata dal sistema nervoso e dal cervello. La maggior parte delle cellule specializzate contiene organuli, anche se dopo la specializzazione possono anche non possedere certe caratteristiche speciali che non sono strettamente necessarie, o in altri termini, la chiave di volta dell'intero sistema è l'efficienza: nessuna risorsa deve essere sprecata e tutte le risorse disponibili devono essere sfruttate al meglio. La struttura, il tipo e le funzioni di una cellula sono determinati dai cromosomi contenuti nel suo nucleo.

venerdì 14 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2014 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes