Home page / Infezioni e malattie / L'Epatite B
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=197

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

L'Epatite B

letto 5937 volte | autore: Domenicantonio Comparato, medico chirurgo internista (vai al curriculum)

         

L'epatite B è una malattia del fegato dovuta a un virus a DNA. Circa 350.000.000 di persone nel mondo sarebbero portatrici del virus, che causa tra 1 e 2 milioni di morti ogni anno.

Il virus dell'epatite B si trasmette soprattutto per via sessuale o sanguigna: le secrezioni o liquidi biologici che consentono la trasmissione sono infatti il sangue, lo sperma, le secrezioni vaginali, probabilmente la saliva e i liquidi secreti dalle ferite. Perché vi sia trasmissione, bisogna quindi che uno di questi liquidi passi dal malato al sangue della persona sana. E' possibile anche la trasmissione dalla madre al feto, ma un trattamento precoce con immunoglobuline, seguito dalla vaccinazione, permette di evitare la malattia. Come spesso accade, alcuni paesi sono più toccati di altri, tenuto conto delle difficoltà nel far applicare anche le più elementari regole di prevenzione e della mancanza di mezzi. L'Africa, l'Asia e il Sudamerica sono infatti i continenti più colpiti. Per evitare la contaminazione non resta che usare sistematicamente i preservativi durante i rapporti sessuali, ed evitare lo scambio di siringhe usate. Se si convive con un malato di epatite B, è buona regola evitare lo scambio di oggetti che possono entrare in contatto con il sangue, come lo spazzolino da denti, il rasoio, la forbicina per le unghie, materiale depilatorio, e così via.

L'infezione da epatite B inizia con un periodo di incubazione (in genere asintomatica) che dura circa due mesi, ma può arrivare anche a 6. Come per l'epatite A, dopo l'incubazione la fase acuta della malattia è asintomatica nel 90% dei casi. Per il restante 10%, i segni che compaiono possono essere anoressia, dolori al fegato, nausea e ingiallimento della pelle (ittero); quest'ultimo può durare un mese o anche più. In rari casi l'epatite acuta può essere particolarmente aggressiva, si parla allora di epatite fulminante, mortale nel 90% dei casi. Questo tipo di epatite richiede il trapianto del fegato. Sulla base dei sintomi che abbiamo descritto (occorre ancora precisare però che anche nelle epatiti croniche i sintomi possono mancare del tutto), il medico oltre ad effettuare una visita accurata del paziente, richiederà una ecografia epatica ed addominale sia perché a volte il reperto ecografico del fegato "epatitico" è caratteristico e sia per escludere altre patologie addominali a volte responsabili di quadri clinici simili. A questo stadio, l'osservazione orienterà (o meno) la diagnosi in direzione di un'epatite. Domande precise permetteranno di individuare di quale tipo di epatite si tratta - virale, medicamentosa (farmacologica), alcolica, ecc. In seguito, solo gli esami complementari consentiranno di verificare che si tratti proprio di un'epatite B. I primi esami richiesti dal medico saranno uno studio dei marcatori che segnalano l'esistenza di una patologia del fegato: le transaminasi e la bilirubina. Il medico richiederà ovviamente i Markers epatite, cioè una ricerca nel sangue di anticorpi specifici e a volte degli antigeni presenti nelle più diffuse epatiti: gli anticorpi sono mezzi di difesa che l'organismo impiega contro il virus, e sono presenti in questi casi a titolo dosabile in caso di infezione.

venerdì 14 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes