Guida per la coppia
1a visita (FASE 1)
Visita per:
Sospetta infertilità
Ricerca di un secondo parere
Aborto ricorrente
Tentativi falliti in altri centri
Analisi biologiche & strumentali
Analisi uomo
Analisi donna
Analisi genetiche
Analisi genetiche
Il counselling genetico
2a visita (FASE 2)
Diagnosi
Infertilità maschile
Infertilità femminile
Infertilità di coppia
Visite successive (FASE 3)
Terapie
Terapie uomo
Terapie donna
Terapia dell'aborto ricorrente
Stimolazione Ovarica & Monitoraggio (FASE 4)
Stimolazione ovarica & monitoraggio
Tecniche di PMA (FASE 5)
Tecniche di Riproduzione Assistita
Test di gravidanza (FASE 6)
Test di gravidanza

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Guida per la coppia / Analisi biologiche e strumentali per l’uomo
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=294

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Analisi biologiche e strumentali per l’uomo

letto 9947 volte | autore: Fertilita.org

         

Analisi di base

  • analisi ormonali. Consistono nella ricerca, nel sangue, degli ormoni che regolano le funzioni principali delle ghiandole (testicoli e ipofisi) preposte alla funzione riproduttiva maschile
  • spermiogramma (con spermiocoltura). Esame fondamentale per una valutazione della fertilità maschile. È l’osservazione delle caratteristiche del liquido seminale mediante l’esame di una piccola quantità di esso al microscopio. Serve per valutare se il numero degli spermatozoi nell’eiaculato è normale, se il loro movimento è adeguato e se hanno forma regolare. L’affidabilità è buona solo se il test viene effettuato in un laboratorio o da uno specialista competente.

I valori normali dello spermiogramma dovrebbero essere almeno:

Concentrazione: 20 Milioni per Millilitro
Motilità progressiva e veloce: 30%
Morfologia normale: 50%

Questi valori però sono indicativi. Hanno fecondato liquidi seminali con livelli spesso inferiori a questi valori. D’altra parte non esiste nessun esame in grado di predire al 100% se un dato liquido seminale è fertile.

  • Spermiocoltura. É la ricerca di germi nel liquido seminale. Serve per sapere se è presente un’infezione negli organi genitali

Ulteriori accertamenti

  • anticorpi anti-spermatozoo. Sono sostanze prodotte dall’organismo della donna o dell’uomo contro gli spermatozoi. Questi anticorpi si possono cercare nel sangue di entrambi i partner, nel liquido seminale e, nella donna, nel muco cervicale. Tantissimi sono i tipi di test possibili su questi anticorpi. Il più semplice è il mar-test che si esegue nel liquido seminale
  • ecodoppler. È un esame che si esegue con un apparecchio che misura il flusso del sangue vicino ai testicoli; serve per osservare se il flusso del sangue è normale o rallentato. Se è rallentato (in certi casi, addirittura, la direzione del flusso si inverte) spesso si trova il varicocele. L’indagine è indolore, l’affidabilità è buona e non vi sono rischi
  • HIV (virus dell’immunodeficienza umana), VDRL (Veneral Disease Research Laboratories) e TPHA (Treponema Pallidum Hemagglutination Test), due analisi per lo studio dell’infezione del batterio che causa la sifilide
  • Test di maturità degli spermatozoi (Sperm-Hyaluronan Binding Assay)
    Questo test si basa sulla capacità degli spermatozoi maturi di legarsi all'acido ialuronico, al contrario degli spermatozoi immaturi che non sono in grado di farlo. Questo test serve a valutare la percentuale di spermatozoi maturi e fisiologicamente nella norma nel campione considerato. La presenza dell'80% di spermatozoi legati indica la normalità del campione: al di sotto dell'80% di spermatozoi legati, indica la diminuita maturità
  • Test di frammentazione del DNA degli spermatozoi
    La normale struttura della cromatina degli spermatozoi è una caratteristica indispensabile per una corretta trasmissione delle informazioni genetiche paterne e per il buon funzionamento dello spermatozoo. L'aumento di frammentazione del DNA degli spermatozoi è un'importante causa di infertilità maschile in quanto fa diminuire le percentuali di fertilizzazione sia in vivo, sia in vitro. Si è valutato che in presenza di un indice di frammentazione del DNA (DFI) superiore al 30% è opportuno entrare in un programma di Riproduzione Assistita scegliendo la tecnica ICSI, che in questo caso è quella che sembra dare maggiori risultati
  • Aneuploidie spermatiche
    Questa indagine, che si effettua sempre sul liquido seminale, serve a valutare se i cromosomi presenti nello spermatozoo sono nel loro numero normale, o se alcuni di questi sono mancanti o in soprannumero.Viene richiesta soprattutto in presenza di poliabortività nella coppia, in quanto spermatozoi portatori di anomalie di numero dei cromosomi possono, se riescono a fecondare, dare problemi di aborto.

lunedì 30 marzo 2009


Risorse video
Coppie al primo consulto
Quando è un problema di infertilità?
Coppie già a consulto
Coppie con tentativi falliti
L'infertilità secondaria
Come scoprire l'infertilità maschile
Come valutare la qualità degli spermatozoi
Trasformare una possibilità in un successo
Che cos'è l'infertilità maschile
Counselling genetico nell'infertilità


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes