Articoli
Adozione embrionale in Italia
Danno Wi-Fi agli spermatozoi
Ormone anti mulleriano (AMH) e Fecondazione Assistita
Varicocele e papilloma virus, a rischio anche la fertilità maschile
Trombofilia e PMA
Infertilità e abortività ripetuta
Corso pratico per i ginecologi sull’infertilità
Corso per i ginecologi in streaming
Fumo e Fecondazione Assistita
Sport e fertilità: gli uomini si affaticano e gli spermatozoi…si rilassano!
Il mito delle blastocisti nella fecondazione assistita
L'Associazione Andrologi (ASS.A.I.)
Un nuovo progetto dell’associazione Fertilità Onlus: portare un aiuto concreto alle coppie infertili
Anticorpi anti-Clamydia
Saper comunicare fa bene alla... provetta
Il morbo di crohn
Piccolo è bello
Obesità e PMA
Bambini nati dalla PMA
Cisti ovariche endometriosiche
Andropausa
Fumo e Riproduzione
Stress e Fertilità
“Chi so, io so o padre…” ossia antropologia della nascita biografica: la paternità
Ritorno a casa
Il corpo e le sue rappresentazioni
Antropologia dei gesti amore
Tasso totale fertilità
Nuove frontiere dell'ecografia
Fattori di infertilità nelle coppie
Cuore di mamma

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Articoli / Fumare danneggia la capacità riproduttiva
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=338

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Fumare danneggia la capacità riproduttiva

letto 14374 volte | autore: Claudio Manna, ginecologo specialista in fecondazione assistita (vai al curriculum)

         

Molti studi sono stati sinora condotti sugli effetti dei fumi estratti da sigarette(cse) per valutare le differenze che si riscontrano nella qualita’ del liquido seminale tra fumatori e non fumatori. In uno studio svolto recentemente dal prof A. Calogero del  dipartimento di scienze biomediche dell’università di Catania si è posta l’attenzione in particolare sugli eventuali danni che si possono avere a carico del nucleo degli spermatozoi e quindi del suo dna.

Studi precedenti avevano dimostrato cheil fumo di sigaretta da parte del partner maschile agisce negativamente sulla salute riproduttiva perche’ provocherebbero “in vitro”  una riduzione della  motilità  degli spermatozoi (circa del 17%) dopo l'esposizione a estratto di fumi (cse) . Questa ipotesi ha trovato il suo riscontro anche in studi in vivo su un gran numero di fumatori (n = 655) rispetto ai non fumatori (n = 1131) nello studio di kunzle nel  2003.  Sembra che un fumatore leggero presenti prevalentemente astenospermia (scarsa motilità), invece i fumatori “pesanti" hanno insieme astenopermia, teratospermia (forme alterate) e oligospermia (scarsita’ di numero).  La riduzione della qualita’ delliquido seminale può’ pertanto essere considerata  un indicatore precoce di danno da fumo.

Uno studio di Zitzmann del 2003 ha evidenziato che il numero di gravidanze nelle donne con partner maschi fumatori è risultato del 22% contro il 38% di chi ha un partner non fumatore; questo è stato confermato anche da studi su coppie sottoposte a riproduzione assistita con il 18% di gravidanze contro il 32% rispettivamente. Risulta anche che il fumo di sigaretta da parte di uno o di entrambi i partner in coppie che si sottopongono a riproduzione assistita,ha effetti negativi sulle prime fasi della fecondazione. Il fumo maschile  puo' essere perciò anche predittore del risultato della pma. Il prof. Calogero, andrologo del dipartimento di scienze biomediche dell’università di Catania, direttore della scuola di specializzazione in endocrinologia, in un recentissimo lavoro pubblicato su rbmonline vol19 n.4 2009 ”cigarette smoke extract immobilizes human spermatozoa and induces sperm apoptosis” ha studiato  su spermatozoi ottenuti da 13 uomini sani, non fumatori con i parametri normali di spermiogramma, gli effetti delle concentrazioni di  estratto di fumi di sigarette (cse) sulla motilità, sui mitocondri (organelli che producono energia per la cellula), sull'integrità della cromatina, componente essenziale del nucleo cellulare e sull' apoptosi (programmazione della morte cellulare). Si e visto che i cse diminuiscono la motilità degli spermatozoi in relazione al tempo di esposizione, aumentano il numero di spermatozoi con scarsa attivita’ dei mitocondri, principale fonte di energia per la loro motilità. Inoltre, i cse hanno avuto un effetto negativo  anche sulla composizione della cromatina dello spermatozoo e dell'apoptosi.  Questi effetti dei cse sono di grandezza simile o addirittura superiore a quelli ottenuti in laboratorio, dopo aver messo a contatto gli spermatozoi con una sostanza riconosciuta dannosa per le cellule.

Alla base di questi risultati c’è l’ipotesi che alterazioni del dna spermatico svolgono un ruolo importante nella capacità fecondante degli spermatozoi e possano ostacolare lo sviluppo embrionale. Gli spermatozoi di fumatori hanno avuto un significativo aumento della frammentazione del dna rispetto ai non fumatori. l'estratto di fumo aumenta il numero di spermatozoi con dna danneggiato. In particolare calogero ha  dimostrato che il benzopirene,una sostanza cancerogena , derivante dalla combustione delle sigarette, è’ in grado di legarsi al dna e può essere una potenziale fonte di danni, perchè la capacità di autoriparazione del dna spermatico è bassa rispetto a quella di altre cellule .

Tutto questo suggerisce che il fumo di sigaretta  può avere effetti deleteri sulla qualità nel nucleo degli spermatozoi. In conclusione, uomini che hanno un futuro programma riproduttivo dovrebbero possibilmente  smettere di fumare.

lunedì 16 novembre 2009


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes