Infertilità maschile e femminile
Cause dell'infertilità Maschile
Fertilità maschile
Spermiogramma e spermiocoltura
Cause delle anomalie dello sperma
Varicocele
Chirurgia del varicocele
Disturbi ormonali
Infezioni
Criptorchidismo
Ipospadia
Chirurgia dell'ipospadia
Eiaculazione Retrograda
Eiaculazione precoce
Anomalie cromosomiche
Vasculite Testicolare Autoimmune
Anticorpi Antisperma
L'infertilità maschile come sintomo
Tumore del testicolo
Cancro e infertilità maschile
Cause dell'infertilità Femminile
Ovulazione normale
Cisti ovariche
Ovaie micropolicistiche
Sindrome da ovaio policistico
Trattamento dell'ovaio policistico
Disturbi ormonali
Ostruzione delle tube
Infezioni
Malattia Infiammatoria Pelvica
Menopausa precoce
Cancro e infertilità femminile
Sindrome di Turner
Età e fertilità
L'età della donna
Mestruazioni irregolari
Diabete
Pillola e infertilità

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Infertilità maschile e femminile / La sindrome di Turner
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=36

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

La sindrome di Turner

letto 13092 volte | autore: Sebastiana Pappalardo, biologa (vai al curriculum)

         

Una combinazione di anomalie che in passato portava a una sterilità irrimediabile è oggi superabile.

La sindrome di Turner associa un'anomalia del cariotipo, tipicamente 45,X0), un'anomalia delle ovaie e una statura molto bassa. La sindrome è la conseguenza visibile dell'assenza (nella femmina) del cromosoma sessuale X. Si sa che la differenziazione sessuale dipende da due cromosomi sessuali, X e Y. Nella combinazione genetica XY, il cromosoma Y induce la trasformazione della gonade primitiva in testicolo, a sua volta responsabile, nell'embione, della trasformazione delle vie genitali indifferenziate in tratto genitale maschile. Senza cromosoma Y non ci sono i testicoli, perciò non c'è sviluppo dei canali di Wollf, non c'è regressione dei canali di Muller e l'evoluzione sessuale spontanea delle vie genitali evolve in direzione femminile. Il cromosoma Y provoca il fenotipo maschile; senza il cromosoma Y lo sviluppo dell'embrione avviene in direzione femminile "per difetto". Nella combinazione genetica XX, il secondo cromosoma X presiede alla differenziazione della gonade primitiva in ovaio: senza questo secondo cromosoma X, la gonade primitiva rimane allo stato indifferenziato.

Nella sindrome di Turner (X0), il fenotipo è femminile (l'aspetto esteriore è quello di una bambina) poiché non c'è il cromosoma Y; tuttavia non ci sono le ovaie, poiché manca il secondo cromosoma X. L'anomalia cromosomica X0 si ritrova nel 15% dei casi di aborto spontaneo precoce di origine cromosomica

Sintomi
La diagnosi si fa:

  • in utero su un cariotipo se l'età della madre è avanzata o se l'ecografia ha rivelato delle anomalie
  • in periodo neonatale in presenza a un linfedema (gonfiore di natura linfatica) congenito localizzato sul dorso dei piedi e delle mani, talvolta risalente sulle gambe e gli avambracci. L'edema si riassorbe e lascia spazio a una pelle mobile, troppo vuota
  • nell'infanzia, quando la bassa statura è sospetta
  • in età di pubertà se non c'è sviluppo dei seni o in presenza di un'amenorrea (assenza di ciclo mestruale) primaria

Alcune anomalie morfologiche sono particolarmente evocatrici: viso rotondo, collo insaccato nelle spalle, pelle ricca di nevi (nei), torace bombato con capezzoli ipoplasici molto divergenti. La radiografia dello scheletro mostra un'osteoporosi diffusa e numerosi segni. Le malformazioni viscerali più frequentemente associate alla sindrome di Turner sono la coartazione dell'aorta e le anomalie renali. Il livello intellettuale è quasi sempre normale. Le ovaie vengono sostituite da una striscia fibrosa visibile per celioscopia. La statura adulta, in assenza di trattamento, varia tra 142 e 147 cm

Esami complementari
In assenza di pubertà, le gonadotropine LH (ormone luteinizzante) e FSH (ormone follicolostimolante) secrete dall'ipofisi aumentano per tentare di stimolare le ovaie inesistenti. Il loro dosaggio nel sangue è spesso utile per la diagnosi a questa età. Lo studio della cromatina nucleare delle cellule desquamate, che si effettua con striscio buccale, evidenzia l'assenza del corpuscolo di Barr: nelle bambine normali il corpuscolo di Barr corrisponde a uno dei due cromosomi X. Il cariotipo permette la diagnosi. In alcuni casi si tratta di moisaico: alcune cellula hanno un cariotipo46XX, altre un cariotipo 45X0. In questo caso, è impossibile pronunciarsi formalmente sulla possibilità di pubertà spontanea e sulla sterilità. La celioscopia consente a volte di precisare le probabilità di gravidanza valutando l'esistenza e le condizioni delle ovaie

Trattamento
I trattamenti impiegati per aumentare la statura sono basati sulla somministrazione dell'ormone della crescita (HGH) e degli estrogeni. Il trattamento con HGH porta a una statura adulta superiore a 150 cm in più del 50% dei casi. Gli estrogeni sono invece utilizzati per indurre lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari e l'accelerazione pubertaria della velocità della crescita. In seguito si intraprende un trattamento a base di estroprogestinici. La sterilità è definitiva in via di principio, ma l'apparato sessuale è normale e consente una vita sessuale soddisfacente. I progressi della fecondazione in vitro hanno reso possibile la gravidanza in queste donne.

venerdì 7 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes