Home page / Infertilità / Come prevenire l'infertilità maschile
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=8

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Come prevenire l'infertilità maschile

letto 7480 volte | autore: Sebastiana Pappalardo, biologa (vai al curriculum)
Leggi anche:

         

Prevenire i disturbi della riproduzione sarebbe la strategia ideale. Questo spesso si può attuare con una maggior attenzione diretta nei confronti di noi stessi. Mentre però sulle cause conosciute si può influire tempestivamente mettendo in pratica alcune regole semplici, su quelle ignote, che sono molte, non è così semplice; soprattutto nell’uomo tanti fattori possono agire in modo silente e, pertanto, indisturbati. L’abitudine a controlli periodici del liquido seminale (uno ogni tre anni) potrebbero essere un’efficace misura di prevenzione. È necessario anche d'altra parte prestare attenzione all’età della donna; non bisogna ritardare troppo l’epoca per concepire un figlio perché anche le terapie migliori possono, con l’età avanzata, avere scarso successo.

Cosa può fare un uomo per se stesso

  • come per la donna controllare eventuali infezioni dell’apparato genitale (che spesso si manifestano con scarsi sintomi come bruciori urinari e dolore sotto lo scroto) devono essere curate subito e bene. Cure tardive o incomplete possono portare a danni gravi nella produzione degli spermatozoi.
  • fare una semplice visita preventiva già dopo la pubertà o, almeno, all’epoca della leva, per evidenziare l’eventuale presenza di varicocele che ,essendo questo la causa molto frequente e precoce (in genere asintomatica) di infertilità, andrebbe diagnosticato al più presto per prevenire danni irreversibili, infatti un semplice intervento chirurgico (che fatto troppo tardi, ossia dopo i 30 anni, sarebbe inutile) o altre terapie possono risolvere il problema prima che sia troppo tardi.
  • curare il proprio stile di vita che nell’uomo gioca un ruolo più importante che nella donna. Il “calore” è il maggior “nemico” dei testicoli. Infatti essi si trovano nello scroto proprio perché devono restare a temperature inferiori a quelle del corpo. Temperature ambientali elevate, come quelle che si producono per l’eccessiva vicinanza a fonti di calore, la posizione seduta per tempi lunghi e l’uso di indumenti stretti devono essere evitati. Il fumo di sigaretta, l’inquinamento atmosferico delle grandi città,la vicinanza a fonti di radiazioni ionizzanti o radiofrequenze elevate devono essere abolite o limitate al massimo.
  • fare un esame del liquido seminale (spermiogramma) in giovane età. Numerosi studi sostengono, infatti, che negli ultimi decenni il numero degli spermatozoi nella media della popolazione dei paesi occidentali è diminuito. Spesso si scopre che nelle coppie infertili la responsabilità è dell’uomo, per cause che agiscono a sua insaputa da oltre 10 anni e che, invece, un precoce esame del liquido seminale avrebbe potuto prevenire.

venerdì 7 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes