Glossario
A
B
C
D
E
F
G
H
I
L
M
N
O
P
R
S
T
U
V
X
Z

ACT Italia Fertilita.org aderisce ad ACT Italia

Associazione Fertilità Onlus
Home page / Glossario / Glossario dell'Infertilità e della Riproduzione: LETTERA A
Invia questa pagina a un amico
http://www.fertilita.org/index.asp?ItemID=97

Tua email

Email destinatario

Aggiungi un commento

chiudi

Glossario dell'Infertilità e della Riproduzione: LETTERA A

letto 6904 volte | autore: Fertilita.org

         

Glossario di Medicina dell'Infertilità e della Riproduzione
a cura del prof. Claudio Manna (vai al curriculum), del dr. Domenicantonio Comparato (vai al curriculum),  del dr. Duccio Cellini (vai al curriculum), del dr. Alessandro Casa (vai al curriculum)

aborto
sospensione della gravidanza. Viene detto "spontaneo" quando avviene naturalmente, "selettivo" quando una gravidanza viene interrotta farmacologicamente

aderenza
tessuto cicatriziale conseguenza di  un’infezione o a di un intervento chirurgico; esso forma una connessione patologica tra due organi

agenesia
mancato sviluppo di un organo

amenorrea
assenza temporanea o permanente del flusso mestruale

aminoacido
molecola organica essenziale alla vita; componente chimico di base delle proteine. Ne esistono 20 e sono formati dall'RNA sotto istruzione del DNA

amniocentesi
procedura che nella donna in gravidanza, tra la 15° e la 18° settimana, permette di esaminare il liquido amniotico prodotto dal feto e nel quale esso è immerso. In questo fluido sono presenticellule fetali su cui è possibile, dopo alcuni giorni di coltura in laboratorio,eseguire diversi tests predittivi. Consiste nel prelievo indolore, sotto controllo ecografico, di un campione di liquido amniotico sul quale  effettuare per esempio,  lo studio dei cromosomi fetali,  il controllo biochimico delle proteine,  l'analisi molecolare per evidenziare eventuali difetti genici

analisi ormonali
analisi del sangue che evidenziano eventuali anomalie nella produzione degli ormoni

annidamento
impianto dell'embrione nella mucosa dell'utero

anovulazione
totale assenza di ovulazione. Non è necessariamente sinonimo di amenorrea. La mestruazione può infatti esserci senza ovulazione

apoptosi
morte programmata delle cellule; rappresenta il metodo normale con il quale l'organismo si libera delle celulle danneggiate, indesiderate o indesiderate

astenospermia
presenza nel liquido seminale di spermatozoi poco mobili (meno del 50% del totale)

autosoma
cromosoma "non sessuale". Ogni individuo ne possiede 22 coppie

azoospermia
assenza di spermatozoi nel liquido seminale

Glossario di Genetica dell'Infertilità e della Riproduzione
a cura della d.ssa Sebastiana Pappalardo (vai al curriculum)

aberrazione cromosomica
anomalia di numero o di struttura dei cromosomi

acidi nucleici 
molecole formate dall'unione di più nucleotidi. Si distinguono in due tipi: acido desossiribonucleico (DNA) e ribonucleico (RNA)

acido desossiribonucleico 
(DNA). È la molecola di acido nucleico che forma la struttura di cui sono fatti i geni, porta l'informazione genetica, è presente nel nucleo e nei mitocondri della cellula

acido ribonucleico 
(DNA). È la molecola di acido nucleico che contiene l'informazione per la produzione delle proteine

acrosoma 
estremo superiore della testa dello spermatozoo. La sua funzione è quella di liberare gli enzimi che dissolvono le membrane esterne dell'ovocita per favorire l'ingresso del gamete maschile

adenina 
uno dei quattro componenti (basi) che formano la molecola dell'acido nucleico

allele 
forma alternativa di un gene che occupa la stessa posizione su un cromosoma. Due alleli possono essere uguali (l'organismo è omozigote per quel carattere) o diversi (l'organismo è eterozigote per quel carattere)

amplificazione del gene 
aumento del numero di copie di qualsiasi particolare segmento di DNA. Una cellula tumorale amplifica, o copia, naturalmente i segmenti di DNA a seguito di segnali cellulari o talvolta di eventi ambientali

analisi molecolare
metodo di indagine attraverso il quale è possibile individuare mutazioni responsabili di malattie ereditarie

aneuploidia
condizione in cui il numero di cromosomi presenti nel nucleo della cellula è diverso da quello normale (46)

aploide
cellula che contiene solo la metà del numero di cromosomi caratteristico della specie

Glossario di Immunologia dell'Infertilità e della Riproduzione
a cura del dr. Francesco Maria Cutrupi (vai al curriculum)

agglutinazione
aggregazione di cellule indotta dagli anticorpi

allergene
antigene che produce un'immediata ipersensibilità o allergia

allergia
risposta anomala acquisita del sistema immunitario a una sostanza che provoca una serie di reazioni infiammatorie

alloanticorpo
anticorpo diretto contro un altro individuo della stessa specie. Gli anticorpi bloccanti durante la gravidanza sono di questo tipo

alloantigene
sostanza chimica di origine paterna che induce la risposta immunitaria femminile durante la gravidanza

alloimmunità
condizione caratterizzata da una specifica reazione anticorpale verso un altro essere umano. Il riconoscimento è mediato da piccole catene polipeptidiche presenti sulla membrana cellulare. La sensibilità Rh è indotta da questo tipo di immunità

anafilassi
reazione immunitaria acuta e potenzialmente fatale che si può sviluppare a seguito dell'esposizione a un antigene particolare. E' il risultato del rilascio di tossine da parte del sistema immunitario

anticorpi (classi degli anticorpi o immunoglobuline)
vi sono cinque diverse classi o isotipi di anticorpi (immunoglobuline): IgM (immunoglobulina M) è il primo anticorpo, presente nel sangue, che viene prodotto quando inizia una reazione immunitaria e costituisce circa il 13% delle immunoglobuline totali; IgG (immunoglobulina G, a sua volta ha 4 sottoclassi) è presente nel sistema linfatico, è prodotta dall'immunoglobulina M (IgM) e costituisce circa l'80% delle immunoglobuline totali - è l'unica classe di anticorpi in grado di attraversare la placenta e di entrare nel circolo fetale; IgA (immunoglobulina A, a sua volta ha 2 sottoclassi) è presente negli organi, verso i quali svolge un'azione protettiva, e costituisce circa il 6% delle immunoglobuline totali; IgD (immunoglobulina D, a sua volta ha 2 sottoclassi) è un anticorpo con funzione di memoria ed è presente nel sangue dopo che un individuo è diventato immune a una certa entità o è stato immunizzato contro di essa; costituisce circa lo 0.2% delle immunoglobuline totali; IgE (immunogloblulina E) è l'anticorpo che provoca allergie e asma, è presente in tutto l'organismo e costituisce circa lo 0,002% delle immunoglobuline totali

anticorpi bloccanti
anticorpi prodotti durante la gravidanza che proteggono la placenta dal rigetto consentendo la crescita delle cellule placentari

anticorpo (immunoglobulina)
sostanza proteica prodotta dall'organismo come reazione difensiva all'introduzione di antigeni (batteri, tossine ecc.)

antigene
qualsiasi sostanza estranea, in genere una proteina, che stimola la produzione di anticorpi da parte del sistema immunitario

autoimmunità
condizione clinica caratterizzata dalla produzione da parte dell'organismo di anticorpi che reagiscono contro molecole o costituenti dei tessuti propri dell'organismo stesso provocando patologie per questo definite "autoimmuni" o "autoaggressive" (ad esempio il lupus o l'artrite reumatoide

giovedì 13 marzo 2008


sterilità sterilità femminile sterilità femminile sintomi riproduzione riproduzione assistita sterilita cause fecondazione fecondazione in vitro andrologia sterilita maschile sterilita di coppia icsi forum spermiogramma varicocele oligospermia endometriosi ovaio policistico poliabortivita aborto ripetuto ginecologia
Articles in English 2001-2017 © www.fertilita.org | P.I./C.F: 05470161000 | Note legali | Condizioni di utilizzo | Mappa del sito | Ultimo aggiornamento: 20/02/2013
powered by G.H.T. s.r.l.
Aggiungi a MioYahoo!Aggiungi a iGoogle!Aggiungi a Netvibes